Corsi laurea magistrale assistente veterinario

Le 7 migliori Università di Veterinaria

Ecco la lista delle 7 migliori Università italiane di Veterinaria Scopri il corso della facoltà di veterinaria che più ti appassiona e rispecchia

Diventare veterinario non significa solo lavorare in un ambulatorio per piccoli animali. 

Le strade che apre un corso di laurea in medicina veterinaria sono moltissime. Il settore veterinario infatti è così variegato che forse non immagini neanche quanti elementi della nostra vita quotidiana sono gestiti dalla scienza veterinaria (alimentazione quotidiana, salute e farmaci, norme di igiene e prevenzione delle malattie, commercio)
In Italia gli atenei che danno la possibilità di studiare Medicina Veterinaria sono Bari, Bologna, Camerino, Messina, Milano, Napoli, Padova, Parma, Perugia, Pisa, Sassari, Teramo, Torino.

Vediamo insieme quali sono le 7 migliori Università di Veterinaria.

7 migliori Università di Veterinaria

I corsi di laurea per diventare veterinario appartengono alla classe di laurea L-42 (delle Lauree Magistrali a ciclo unico in Medicina Veterinaria).

Le università sono state valutate sulla base di 2 parametri: Progressione professionale e rapporti internazionali.
Vediamo ora la lista completa dei corsi di laurea degli Atenei Italiani per diventare veterinario.

    1. Università degli Studi di Sassari
    2. Università degli Studi di Padova
    3. Università degli Studi di Teramo
    4. Università degli Studi di Torino
    5. Università degli Studi di Bologna
    6. Università degli Studi di Parma
    7. Università degli Studi di Perugia
    8. Università degli Studi di Milano
    9. Università degli Studi di Bari
    10. Università di Pisa
    11. Università degli Studi di Camerino
    12. Università degli Studi di Messina
    13. Università degli Studi di Napoli Federico II

Università degli Studi di Bari "Aldo Moro"

Università degli Studi di Camerino

Università degli Studi di Milano

Università degli Studi di Padova

Università degli Studi di Perugia

Università degli Studi di Sassari

Università degli Studi di Torino

Facoltà di veterinaria: test di ammissione, durata, piano di studi

I corsi di medicina veterinaria sono definiti a ciclo unico (sono della durata di 5 anni) e si articolano in lezioni frontali, esercitazioni sul campo, attività di laboratorio e periodi di tirocinio.

Per accedere al corso di laurea è necessario possedere un diploma di scuola superiore e sostenere una prova di ammissione. Il test prevede quesiti a risposta multipla su diverse discipline come: matematica, fisica, biologia, chimica, logica e cultura generale. In particolare è composto da:

  • 6 domande di matematica e fisica;
  • 10 di logica;
  • 12 di cultura generale;
  • 16 di biologia;
  • 16 di chimica.

Il test di ammissione si svolge a inizio settembre ed è su scala nazionale. 

Questo implica che la classifica ottenuta dai risultati del test di ammissione sarà confrontata con tutti i risultati degli studenti che desiderano concorrere per una posizione nei corsi di laurea a numero chiuso di medicina veterinaria. 

In questo modo potrai indicare le tue preferenze in base a quale delle 7 migliori università italiane di veterinaria vuoi frequentare e, partecipando al test, con il tuo risultato, concorrerai in tre diverse università

Ma quali altri lavori può fare un laureato in veterinaria?

Sbocchi professionali della facoltà di veterinaria

  1. Attività libero professionale in ambulatori, cliniche o ospedali veterinari per piccoli animali, cane e gatto, pets in generale;
  2. Attività libero professionale in aziende zootecniche come veterinario di animali da reddito;
  3. Attività libero professionale come veterinario esperto in animali esotici
  4. Attività libero professionale come veterinario impegnato nella cura e nella tutela del benessere degli animali da reddito;
  5. Attività libero professionale come veterinario comportamentalista;
  6. Attività libero professionale come veterinario specialista della fauna selvatica in enti pubblici e privati, anche zoo;
  7. Veterinario ufficiale esperto in riproduzione equina, bovina, suina anche in centri di riproduzione animale e Istituti Zooprofilattici Sperimentali;
  8. Veterinario ufficiale del Servizio Sanitario Nazionale e presso altri enti pubblici nazionali (Regione, Provincia, ISS, Ministeri), a livello Ministeriale, sia nelle Aziende Sanitarie Locali; ad esempio, veterinario impegnato nelle attività di prevenzione e controllo delle malattie trasmissibili e di igiene urbana veterinaria;
  9. Dottorato di ricerca, Scuola di specializzazione e accesso alla carriera didattica e di ricerca all’interno delle Università;
  10. Lavorare nelle Forze Armate come Corpo Veterinario Militare dell’Esercito, Marina Militare;
  11. Attività nell’ambito di enti valutatori dei percorsi di qualità e di certificazione, assicuratore di qualità nelle filiere produttive;
  12. Veterinario in industria pubblica o privata nell’ambito della farmaceutica del settore del farmaco veterinario;
  13. Attività di ricerca in laboratori di medicina umana o veterinaria in diversi ambiti;
  14.  Attività libero professionale come veterinario  impegnato nel controllo della salubrità degli alimenti e nella sicurezza alimentare mangimistica, trasformazione dei prodotti di origine animale per il consumo umano.

Conclusione

Questo è la liste delle 7 migliori facoltà di veterinaria. Elencate puoi vedere tutte le università che formano veterinari in Italia. 

Non esitare ancora. Preparati al test attraverso le simulazioni e coltiva la tua passione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su