Come diventare Assistente Veterinario

Come diventare assistente veterinario: corsi e consigli

Scopri come diventare assistente veterinario in Italia: corsi, consigli utili e tutte le opzioni per entrare nell'industria veterinaria e trovare lavoro

Diventare Assistente tecnico veterinario richiede una forte determinazione e una curata formazione scientifica di base per collaborare e supportare il lavoro del medico veterinario.

I compiti di un tecnico veterinario possono essere paragonati a quelli svolti in Medicina umana dagli infermieri professionisti. Per questo motivo è necessaria una preparazione universitaria.
Per la professione veterinaria, la comparsa di questo tipo di personale ausiliario qualificato, quale componente a piena validità dell’equipe di ambulatorio o clinica, costituisce un passo avanti assolutamente significativo.

La figura dell’assistente veterinario è presente in moltissimi Paesi dentro e fuori dall’Unione Europea, dove, a differenza dell’Italia, è riconosciuta ufficialmente come parte integrante e necessaria rispetto al team di lavoro.

La figura dell’assistente veterinario è versatile e dinamica. Le qualità e competenze richieste sono elencate di seguito.

Attività dell’assistente veterinario

Le attività svolte dall’assistente veterinario variano secondo le molteplici modalità in cui può essere suddivisa la comune prassi veterinaria.

Esse comprendono:

  • un aiuto concreto nel contenimento degli animali
  • la pronta ricezione del cliente
  • la gestione dell’igiene generale dell’ambiente di lavoro
  • procedure infermieristiche di natura medica e chirurgica, di medicina di laboratorio (svolte da moderni assistenti veterinari con qualifica e laurea)
  • allestimento di sale chirurgiche
  • vigilanza sul paziente in fase pre-operatoria e di risveglio post anestesia
  • esecuzione degli esami ematochimici e citologici
  • somministrazione di terapie
  • applicazione di diversi tipi di cateteri e bendaggi

L’assistente veterinario qualificato può inoltre, ricoprire la figura dell’anestesistaDimostrando di avere le necessarie competenze tecnico-scientifiche e psico-fisiche l’assistente veterinario può occuparsi interamente del monitoraggio dell’anestesia per tutta la durata dell’operazione chirurgica.

E’ fondamentale specificare che i requisiti richiesti per essere assistente veterinario vanno oltre l’amare gli animali.

Competenze richieste

Le competenze richieste sono molteplici: 

  • per prima cosa é richiesta una preparazione scientifica accademica adeguata, fornita dal corso universitario prescelto;
  • l’assistente veterinario inoltre, deve avere buone capacità comunicative per lavorare in team;
  • manualità, compassione e la fermezza di aiutare animali vittime di abusi o molto sofferenti;

Diventa assistente veterinario: laurea universitaria

Per diventare un assistente veterinario qualificato è necessario conseguire una laurea triennale della classe L-38, generalmente appartenente al dipartimento di Medicina Veterinaria o Scienze Agrarie Zootecniche e con un curriculum specializzato per diventare Assistente Veterinario.

Assistenteveterinario.it ha creato per i lettori una dettaglita lista delle Università italiane che organizzano corsi appartenenti alla classe di laurea L-38. Scopri in questo articolo la migliore scelta per la tua formazione accademica per diventare assistente veterinario:

Alcune delle Università Italiane (come, per esempio, UdineTeramo e Camerino) offrono corsi con curriculum adatti alla preparazione di un assistente veterinario.
La preparazione si compone di tre anni accademici, che richiedono il conseguimento il 180 crediti formativi universitari, la tesi finale e un tirocinio, generalmente di 200 ore.

Più in dettaglio, il corso fornisce, dapprima, una formazione scientifica di base, trattando materie come chimica, biologia, matematica, economia, statistica, anatomia, fisiologia, patologia, parassitologia.

Con l’avanzare della preparazione si affrontano corsi come riproduzione e nutrizione del cane e del gatto, comportamento, tecniche veterinarie, farmacologia e igiene.

Leggi anche Assistente tecnico veterinario: libri consigliati

Diventa assistente veterinario: corso online

Un’altra modalità per diventare assistente veterinario in italia è iscriversi a un corso professionale online.
Uno di questi è organizzato da Abivet, un servizio veterinario che da molti anni gestisce una piattaforma di e-learning per formare tecnici veterinari. Scopri di più sul sito abivet.com

In conclusione

Un assistente veterinario rappresenta un vero e proprio punto di riferimento all’interno di una clinica veterinaria, dato che sarà proprio questa figura professionale a svolgere oltre alle mansioni di cura dell’animale e assistenza veterinaria, anche compiti burocratici e amministrativi.
Tutto questo, oltre che una specifica preparazione, richiede una buona dose di pazienza, di disponibilità, di cortesia, oltre che una ottima capacità relazionale e un forte senso pratico.
Per questo un assistente veterinario deve possedere una motivazione trainante.

Non ti resta che iniziare, per fare della tua passione il tuo lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su